Trova qualcosa e fallo meglio di chiunque altro...


Newsletters

Newsletter Milano Light (gratuita)
LA Newsletter di Renato Di Lorenzo.
Commento settimanale sui titoli, sui mercati e sulla politica.

Qui trovate una demo completamente free.

Newsletter Milano PRO
di Renato Di Lorenzo.
Non è necessario stare tutto il giorno col naso incollato al monitor: basta seguire pedissequamente – e con calma - le istruzioni della mia Newsletter PRO e del metodo Quit & Return.
La newsletter verrà inviata ogni settimana via e-mail agli abbonati fino alla scadenza.

Potete abbonarvi qui.

Elettra
di Renato Di Lorenzo.
Non è possibile possedere Elettra.
E’ solo possibile utilizzare i suoi risultati, diffusi in una newsletter settimanale divisa in quattro sezioni:
  • azioni Italia,
  • azioni USA,
  • forex,
  • indici di borsa,
  • bund,
  • petrolio,
  • oro.
Per ogni security individuata da Elettra, vengono indicati:
  • prezzo massimo di acquisto per le posizioni long e prezzo massimo di vendita per le posizioni short;
  • livello dello stop loss;
  • due livelli di take profit (il primo diventa lo stop loss se viene superato);
  • unit size (dimensione relativa dell’investimento)
La tabella che segue è un consuntivo delle ultime performance (al 12 gennaio 2015) di Elettra, partendo dal momento in cui gli asset oggi presenti nel portafoglio vi sono stati inseriti.
Si è voluto capire se le capacità di Elettra di “azzeccare” l’asset da inserire in portafoglio e la posizione da prendere (long o short) sono state corrette.
Tener conto degli eventuali movimenti suggeriti ogni settimana, della cattura di stop loss e del raggiungimento di take profit sarebbe stato troppo complesso in rapporto al risultato che si desiderava raggiungere (assessment della bontà previsiva), sapendo anche che i singoli trader quanto alla gestione del portafogli sono sempre molto indisciplinati, e quindi ciò che più conta per loro è avere la “dritta” giusta.
E in ciò possiamo dire che Elettra è piuttosto brava.
Il rapporto costo/beneficio dell’abbonamento è quindi piuttosto conveniente.




La newsletter verrà inviata ogni settimana via e-mail agli abbonati fino alla scadenza.

Potete abbonarvi qui.

Alla mia pensione ci penso io.
di Renato Di Lorenzo.
Performance del portafoglio “Alla mia pensione ci penso io”: +144% in 1 anno dal 4 Gennaio 2013 al 3 Gennaio 2014, contro Nasdaq + 33%, DJ +22%, S&P +25%.

Il titolo di questa newsletter è autoesplicativo: come posso fare per fare un investimento che abbia un buon ritorno a lungo termine e che sia quindi in grado di darmi una maggiore sicurezza economica quando arriverà il momento di andare in pensione?
Con questa newsletter alla mia pensione ci penso io!
Lo scopo principale è trovare dei titoli con un buon potenziale di crescita, in modo che settimana dopo settimana il nostro portafoglio di titoli cresca sia di numero che di valore.

Il motivo principale per le uscite settimanali è la creazione di un portafoglio possibilmente vario e articolato. Quando si crea un portafoglio è sempre preferibile dimensionarlo in modo da avere un certo numero di titoli, soprattutto per il fatto di minimizzare e compensare le eventuali perdite. Se un titolo crolla per qualsiasi motivo, un conto è avere solo quel titolo, un altro è che quel particolare titolo sia l’unico a scendere in un portafoglio di 10. Nel secondo caso la perdita sarà compensata dagli altri titoli.
Una possibile tattica è quella di mettere uno stoploss ad una certa distanza dal valore, per esempio il 30%: in questo modo i titoli che “impazziscono” si autoescluderanno dal portafoglio. Quel possibile 20%-30%-40% sarà calibrato in base alla propria propensione al rischio, ma si può evitare di impostarlo automaticamente e eseguirlo personalmente quando si accede settimanalmente al portafoglio per aggiungere i titoli della nuova uscita che riceverà ogni sette giorni: controllo del portafoglio, chiusura di eventuali posizioni e apertura delle nuove posizioni.
Ed è proprio la filosofia su cui si basano le newsletter settimanali: entrare in posizione e occuparsene solo ad ogni nuova uscita. I valori di S/L inseriti nella newsletter seguono le specifiche standard delle unit size e sono stati messi sostanzialmente per chi vuole provare a gestire i titoli con limiti validi per il breve termine, ma come consigliato nella stessa newsletter, il protocollo da seguire è un altro: esattamente il buy&hold.
Per quanto riguarda il capitale da investire tenete presente che la marginazione e i CFD permettono di dividere il valore dell’investimento per un fattore che arriva fino a 10, quindi è possibile aumentare di molto il numero di titoli su cui investire.

La newsletter verrà inviata ogni settimana via e-mail agli abbonati fino alla scadenza.
Potete abbonarvi qui.


Corinnah’s High Income and Growth Protocol (INGRO-C)
di Renato Di Lorenzo.
Il concetto che ne sta alla base è semplice: sulla Borsa americana ci sono titoli che hanno un rendimento in termini di dividendi superiore al 10% (oltretutto i dividendi negli USA sono pagati trimestralmente), ma… non si tratta di obbligazioni, bensì di vere e proprie azioni. Questo significa che possiamo usare le tecniche di analisi fondamentale che usiamo con successo su altri protocolli per individuare quei titoli che abbiano anche un forte potenziale di crescita del prezzo, ma anche quelli di analisi tecnica.
I portafogli INGRO-C (un’idea della nostra Corinnah Kroft dalle lunghe gambe) hanno quindi un benefico pavimento di rendimento costituito da altissimi dividendi (che costituiscono pertanto anche un forte ammortizzatore in caso di discesa delle quotazioni) PIU’ la crescita attesa del prezzo – crescita che si spera impetuosa, scegliendo bene il titolo.
Ma non solo: trattandosi di titoli con caratteristiche intrinsecamente cicliche, i trading system con essi funzionano straordinariamente bene.
Il portafoglio individuato al momento di scrivere ha un rendimento del 12,7% in termini di soli dividendi e, a nostro giudizio, un forte potenziale di crescita del prezzo non solo a lungo termine.

La newsletter verrà inviata ogni settimana via e-mail agli abbonati fino alla scadenza.
Potete abbonarvi qui.

Niagara e Marmore
di Luigi Morielli.
I servizi progettati apposta per il Day Trading.

Queste newsletter quotidiane nascono dalle frequenti domande riguardanti il Day Trading (o Intraday) che vertono principalmente sulla domanda "Ma come faccio a stare tutto il giorno davanti al computer per fare Day Trading?".

La risposta può essere questa: abbonatevi a uno di questi servizi.

Il Day Trading può essere fatto da chiunque, anche da coloro che non possono dedicare la giornata ai mercati finanziari perché hanno un altro lavoro. E' sufficiente ottenere le informazioni giuste e pochi minuti per impostare gli ordini in apertura di contrattazioni. Poi si inserisce la chiusura automatica a fine giornata e, punto a favore, risparmiate l'odiata Tobin Tax che viene applicata solo sugli ordini overnight, quelli cioè che risultano ancora aperti alla mezzanotte.

Niagara e Marmore sono basate su un mix di Trading System in grado di ottimizzare il funzionamento all'interno di un giorno di contrattazioni.
E se Niagara è troppo estesa per voi, nasce Marmore che, essendone una selezione, potrebbe fare al caso vostro: veloce, snella e la potete seguire facilmente.
Chiara, semplice, tre blocchi, dodici titoli: il coltellino svizzero del Day-trading!

Tutti i metodi inseriti in queste newsletter hanno avuto un'equity mensile positiva negli ultimi mesi compresa fra il 2,3 e il 29%[1]. Per esempio il "Blocco 04 - Milano - Daylong", dal 1° settembre al 1° ottobre 2014 ha avuto un guadagno del 12,2% senza considerare che in caso di utilizzo di una leva di 10 (o dei CFD), diventava il 122% in UN mese, cioè oltre il 1400% annuo...

Qui di seguito una tabella[2] con i risultati[1] dei vari blocchi di dati inseriti nelle newsletter.



4-ott-2014




 Blocco 
Nome del blocco
Inizio
   conteggio   
 Rendimento 
Oggi
  Indice  
 in gg 
 Rendimento 
annuo
Di quanto
 batte l'indice 
13
ITA - Bear
8-set-2014
10,99%
-5,07%
26
154,24%
16,91%
16
 ITA - Long On Close 
8-set-2014
4,80%
-5,07%
26
67,32%
10,39%
4*
ITA - Daylong
13-giu-2014
50,16%
-8,56%
113
162,02%
64,21%
5
ITA - Dayshort
16-giu-2014
31,87%
-7,70%
110
105,76%
42,88%
6*
GER - Daylong
26-giu-2014
34,89%
-6,10%
100
127,36%
43,65%
8
USA - TopGainers
12-giu-2014
111,26%
2,43%
114
356,22%
106,25%
9*
USA - Daylong
27-giu-2014
7,53%
-3,36%
99
27,75%
11,27%
* Blocchi presenti in Marmore

Questi rendimenti sono calcolati senza l’uso della leva o dei CFD, strumenti che, come detto, permetterebbero di moltiplicarli fino a dieci volte…

Ogni mattina troverete nella vostra casella di posta una serie di indicazioni sui possibili andamenti della giornata e starà a voi utilizzarli. Potrete inserire gli ordini in apertura, attendere gli sviluppi dei trend o semplicemente guardare come si comporteranno i vari sistemi.

E se volete è anche possibile fare una prova gratuita di una settimana, senza alcun obbligo d'acquisto. Inviate una email a luigi.morielli@gmail.com per richiederla.

Affrettatevi:  non perdete i prossimi segnali!
Abbonatevi qui: Niagara - Marmore





[1] Gross paper return. 
[2] Risultati ottenuti eseguendo l’acquisto in apertura, la vendita in chiusura e senza considerare SL e TP.

Safety 
di Renato Di Lorenzo.
La newsletter a rischio predimensionato con le Opzioni.

Le opzioni sono sempre state la "Bestia nera", forse per il loro intrinseco mistero legato al fatto che non si lavora direttamente su un asset, ma su un qualcosa che segue l'andamento del sottostante, quasi come se fosse una cosa da tenere nascosta... 
Invece i punti a favore delle opzioni sono molto importanti, uno su tutti l'ammontare fisso dell'eventuale perdita, cosa non da poco per chi rischia normalmente che un gap in apertura gli faccia perdere più di quanto preventivato con un'accurata gestione degli stop loss. Questa newsletter settimanale vi permetterà di entrare nel mondo delle opzioni dalla porta principale permettendovi così di comprendere gradualmente a fondo questo strumento molto usato soprattutto oltreoceano. 

La newsletter verrà inviata via e-mail agli abbonati ogni settimana fino alla scadenza.
Potete abbonarvi 
qui.